un servizio “chiavi in mano”

La nostra modalità di lavoro ti permette di concentrarti solo sui tuoi desideri e sulle tue esigenze,
a tutto il resto pensiamo noi.

sky is the limit.

Laser Scanner Riegl VZ-600i

  • Portata: 900 m
  • Precisione: 3 mm
  • Superamento vegetazione: fino a 31 echi sullo stesso raggio
  • Registrazione e Georeferenzazione automatica a bordo dello scanner senza ausilio di dispositivi esterni
  • 3 camere integrate

Fino a 2.200.000 punti al secondo

Fino a 420 linee al secondo

Scansioni di 30 secondi (compreso colore) con 6mm di risoluzione a 10 m

Scaricamento dati di scansione a 500 mb al secondo

Rilievo laser scanner

e restituzione in 3D

Il rilievo Laser Scanner costituisce oggi la metodologia più precisa per il rilievo di un edificio, di un ponte, di un impianto tecnologico, di qualsiasi oggetto solido, anche se particolarmente complesso, grazie alla elevata velocità di acquisizione e alla notevole quantità di informazioni raccolte.

Modelli 3D e planimetrie CAD basati sul rilievo laser

Un buon metodo per ridurre i costi è la scansione laser. Con il laser scanner i rilievi vengono eseguiti in modo rapido e preciso, su strutture, nonché arredi, paesaggi, attrezzature o installazioni in genere. Ecco perché vengono usati i laser scanner, sia per rilievi 3D di qualsiasi dimensione che per strutture di grande estensione o particolarmente complesse.

Modelli 3D e planimetrie CAD basati sul rilievo laser

Un buon metodo per ridurre i costi è la scansione laser. Con il laser scanner i rilievi vengono eseguiti in modo rapido e preciso, su strutture, nonché arredi, paesaggi, attrezzature o installazioni in genere. Ecco perché vengono usati i laser scanner, sia per rilievi 3D di qualsiasi dimensione che per strutture di grande estensione o particolarmente complesse.

Mobile mapping

I dati LiDAR, sotto forma di nuvola di punti, possono essere utilizzati per mappare intere città, consentendo di individuare con precisione strutture o aree di interesse con dettagli millimetrici.

È possibile classificare ed estrarre caratteristiche e oggetti come reti stradali, ponti, arredo urbano e vegetazione.

La tecnologia del mobile mapping rappresenta una soluzione avanzata ed estremamente affidabile per l’acquisizione di dati geospaziali precisi e dettagliati.

Grazie all’utilizzo di dispositivi all’avanguardia e software altamente sofisticati, potrete acquisire informazioni georeferenziate di altissima qualità su qualsiasi superficie o oggetto. Questo vi consentirà di effettuare rilievi più precisi e dettagliati, ottimizzando la gestione delle attività sul campo e migliorando la vostra produttività complessiva.

L’utilizzo della tecnologia SLAM (Simultaneous Localization and Mapping) garantisce risultati veloci e allo stesso tempo di qualità. Viene utilizzato anche in aree con assenza di segnale GPS, come ad esempio negli spazi interni, in gallerie e in ambienti fitti di vegetazione.

  • Possibilità di importazione di punto di controllo (GCP) per la correzione del calcolo della traiettoria e per la georeferenzazione dei dati
  • Adatto negli ambienti sotterranei come gallerie, tunnel, aree boschive e ambienti architettonici complessi

servizi  aggiuntivi

Oltre i servizi di base, sono previsti una serie di servizi

supplementari per offrire una consulenza a 360°

Termografia con drone

La nostra modalità di lavoro ti permette di concentrarti solo sui tuoi desideri e sulle tue esigenze,
a tutto il resto pensiamo noi.

La termografia con drone quindi permette di misurare, in modo del tutto accurato, il valore assoluto della temperatura di un oggetto.

Ogni singolo punto, o meglio pixel, delle immagini acquisite dalla termo camera sono visualizzate sotto forma di termogramma. Questa tecnica si è affermata in diversi settori per i suoi notevoli vantaggi:

  • Elevata risoluzione delle immagini – tutto grazie alle innovative termo camere adottate
  • Sicurezza e flessibilità d’impiego – i SAPR sono sicuri e affidabili, utilizzabili in molteplici contesti che, in situazioni normali, potrebbero anche essere pericolosi per un intervento umano diretto
  • Rapidità nell’ eseguire gli interventi – rispetto a qualunque altro mezzo impegnato per i rilevamenti termografici (elicotteri e rilievi da terra), i droni sono i più veloci ad eseguire le operazioni
  • Completezza dei risultati – i software impiegati per rilevare le temperature ed elaborare i dati consentono di ottenere risultati completi e immediati
  • Accessibilità – pratica, rapida ed economica la termografia con drone è decisamente più vantaggiosa economicamente di un noleggio elicottero, piuttosto che un rilievo da terra

Indagine termografica

Le immagini dell’energia rilevate con la termocamera, vengono rappresentate sotto forma di immagini a colori. Queste sono la mappatura termica sulla superficie dell’oggetto. Ecco perché possiamo considerare la termografia uno strumento non distruttivo.

La termografia, solitamente utilizzata nel settore edile, è un’indagine che individua le eventuali dispersioni termiche, di grande aiuto nel campo, soprattutto nelle abitazione vecchie, ma anche in quelle di nuova costruzione, che possono essere dannose anche per chi abita nello stabile.

Un insufficiente isolamento termico potrebbe essere motivo per un aumento dei costi di riscaldamento e la causa di uno scarso comfort abitativo.

Un’attenta analisi termografica può rilevare i difetti di abitazioni evitando dei problemi futuri:

  • Ponti termici;
  • infiltrazioni d’acqua;
  • infiltrazioni di aria;
  • umidità;

difetti vari di esclusione termico di finestre, muri, tetto…

Un ultimo aspetto che si può facilmente notare grazie all’utilizzo di un’indagine termografica degli edifici è l’umidità di risalita: essa rappresenta un problema da non sottovalutare dato che può causare dei rigonfiamenti o dei distaccamenti dell’intonaco, la presenza di condensa e muffe in casa, senza tralasciare la dispersione di cattivi odori e quindi la creazione di un ambiente pericoloso e malsano. Come si nota sono tanti gli aspetti che grazie all’indagine termografica si possono scoprire da subito, evitando così spiacevoli sorprese future.

Rilievi con drone

I SAPR (Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto), sono sempre più performanti ed utilizzabili in campo edilizio, topografico e architettonico. Grazie a sofisticati sistemi di navigazione GPS, sono in grado di volare con precisione ed eseguire numerosi servizi, rendendo il risultato preciso e sicuro.

Il rilievo con un drone offre un enorme potenziale ai professionisti GIS (Geographic Information System).

È possibile effettuare rilievi topografici della stessa qualità delle misurazioni altamente accurate raccolte con metodi tradizionali, ma in una frazione del tempo. Ciò riduce sostanzialmente il costo di un sopralluogo e il carico di lavoro degli specialisti del settore.

Quali sono i vantaggi dei droni nel rilevamento?

I rilievi con i droni possono coprire centinaia di ettari in solo un paio di voli e sono utilizzati per:

 

Riduci i tempi sul campo e i costi di indagine

L’acquisizione di dati topografici con un drone è fino a cinque volte più veloce rispetto ai metodi terrestri e richiede meno manodopera.

 

Fornire dati accurati ed esaustivi

Le stazioni totali misurano solo punti individuali. Un volo con drone produce migliaia di misurazioni, che possono essere rappresentate in diversi formati (ortomosaico, nuvola di punti, DTM, DSM, curve di livello, ecc.). Ogni pixel della mappa prodotta o punto del modello 3D contiene dati geografici 3D.

 

Mappa aree altrimenti inaccessibili

Un drone per il rilevamento aereo può decollare e volare quasi ovunque. Non sei più limitato da aree irraggiungibili, pendii ripidi non sicuri o terreni accidentati non adatti agli strumenti di misurazione tradizionali. Non è necessario chiudere autostrade o binari ferroviari. Infatti, è possibile acquisire dati durante il funzionamento senza alcun sovraccarico organizzativo.

Ulteriori servizi

indagini endoscopiche

prove di estrazione

progettazione

prove di estrazione
progettazione della facciata ventilata

Le indagini diagnostiche,  vengono utilizzate fondamentalmente per conoscere le peculiarità delle facciate e capirne le cause e le modalità di degrado che le hanno colpite. L’utilizzo non solo preventivo, ma anche concomitante all’intervento stesso, permette di valutarne anche l’efficacia in corso d’opera.

La prova di estrazione è un’indagine non distruttiva di tipo meccanico che consente di valutare la resistenza a trazione sulle pareti dell’edificio, attraverso l’inserimento e la successiva estrazione dei tasselli, scelti in funzione al materiale delle pareti.

Per la progettazione è necessario considerare che la facciata ventilata è una soluzione costruttiva complessa concepita secondo criteri di progettazione industriale tenendo in considerazione un particolare modulo di facciata.

render fotorealistici

tracciamento del reticolo

montaggio delle staffe portanti

tracciamento del reticolo

linea di

tracciamento

render fotorealistici
render fotorealistici

Il render ha lo scopo di illustrare un’idea per valutarne, ancora prima della sua realizzazione, l’impatto estetico.

Ecco quindi che il rendering fotorealistico diventa fondamentale nell’attività di progettazione architettonica.

La prima operazione da eseguire è definire il punto di partenza 0,00 (solitamente in basso).

In seguito saranno tracciati gli assi verticali (Y) e orizzontali (X) di riferimento per ogni facciata da rivestire, in base al disegno esecutivo.

Le staffe metalliche hanno il compito di sostenere gli strati di finitura esterni e di trasferire i carichi alla parete retrostante.

In seguito ad una prima fase di tracciamento, tali staffe vengono fissate al parametro murario mediante l’utilizzo di tasselli adeguatamente dimensionati.

posa e fissaggio dei pannelli isolanti

struttura portante

facciata ventilata

La posa dei pannelli isolanti avviene tramite fissaggio meccanico.

I pannelli devono essere posizionati realizzando l’accostamento tra gli stessi, al fine di garantire la continuità dello strato isolante.

La struttura portante, realizzata tramite profili montanti verticali e/o traversi, viene fissata alle staffe metalliche di ancoraggio con lo scopo di supportare i carichi gravanti sulla struttura del sistema di facciata

Il paramento esterno caratterizza l’immagine dell’edificio e può essere costituito da diversi materiali: lamiere metalliche, pietra, laterizio, materiali ceramici, laminati plastici, legno, fibrocemento, ecc.

Ogni materiale è contraddistinto da diversi carichi gravanti sulla sottostruttura e sulla

parete.

facciate che rispettano l'ambiente

Ogni edificio contribuisce con il proprio microclima, all’ambiente. Questo porta complicate interazioni tra il fabbricato ed i suoi dintorni. Per un’edilizia sostenibile esistono soluzioni intelligenti ed ecologiche.

Un particolare trattamento permette alle lastre di ceramica di abbattere gli agenti inquinanti presenti nell’aria, mantenendo così la superficie pulita dallo sporco che si deposita su di essa. Questa tecnologia quindi è autopulente.

Inoltre depura l’aria. Un rivestimento ceramico di 150 m2 purifica la stessa quantità di aria di un bosco grande 4 campi da tennis o un campo da calcio, eliminando ossidi di azoto emessi da circa 11 automobili. Inibisce la crescita di, funghi e muffe e l’effetto antibatterico aiuta ad eliminare i cattivi odori.

Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce

Facciata ventilata in gres porcellanato con trattamento Hytect.

Totale m2 12.000

autopulente

aria depurata

antibatterico

facciate ventilate autopulenti
facciate ventilate - aria depurata
facciate ventilate antibatteriche

Le superfici idrofile in presenza di pioggia formano una pellicola d’acqua che stacca ed eliminare lo sporco.

Le superfici esposte al sole formano ossigeno attivo, neutralizzando così le sostanze inquinanti.

Inibisce la crescita di muffe, batteri e altri microrganismi. Semplifica la pulizia della superficie ed aiuta a ridurre gli inquinanti atmosferici come la formaldeide.

Ossigeno attivo

Ossidi di azoto

Ossidi di zolfo

antiodore

effetto bosco

eliminazione degli

ossidi di azoto

facciate ventilate antiodore

L’effetto antibatterico aiuta a eliminare i cattivi odori derivanti dalla propagazione di batteri, anche in assenza totale di luce.

1.000 m2 di facciata ventilata purificano l’aria pari ad un bosco di 80 alberi di media grandezza

Una facciata di 1.000 m² neutralizza annualmente gli ossidi di azoto (NOx) da 1.000 percorsi di 10 km ciascuno.

certificazioni LEED

LEED (acronimo di The Leadership in Energy and Environmental Design) è un sistema statunitense che classifica l’efficienza energetica ed ecologica di un edificio. La certificazione LEED viene fornita da un insieme di valutazioni dei materiali utilizzati per la costruzione dell’edificio.

I criteri del LEED sono stati creati per raggiungere diversi scopi, ad esempio, limitare l’impatto generato dalla costruzione, dare a chi costruisce ed è attento al rispetto ambientale, un riconoscimento, sviluppare progetti, con materiali e metodi costruttivi verdi, quindi maggiormente ecologici, mantenere l’aspetto di progetto orientato all’ecologia globale, maggiore attenzione ai materiali e risorse, all’utilizzo e gestione delle acque, risparmio energetico, miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici, minor inquinamento atmosferico, alta qualità degli ambienti interni.

Come viene costruito un edificio con certificazione LEED?

La progettazione e la costruzione dell’edificio deve esse sostenibile ecologicamente a 360°.

Alcuni punti essenziali per la realizzazione dello stabile sono diversi tra cui, estremamente importante, l’uso di materiali di costruzione a basso impatto ambientale e a minori o assenti emissioni negli ambienti chiusi, ciò garantisce una maggior salubrità dell’ambiente, abbassare l’utilizzo di acqua potabile per le irrigazioni, utilizzare energia certificata REC, usare legno certificato certificato FSC.

La certificazione LEED, riconosciuta a livello internazionale.

LEED è inoltre un sistema flessuoso e articolato utilizzato per le nuove costruzioni, edifici esistenti, piccole abitazioni, per aree urbane.

Base (40/49 punti), Argento (50/59 punti), Oro (60/79 punti) e Platino (80/110 punti) sono i livelli di certificazione LEED, in base al punteggio di costruzione, materiali e sostenibilità si ottiene un punteggio, su 110 punti disponibili nel sistema di rating LEED, almeno 40 devono essere ottenuti per poter accedere al livello di certificazione Base, e ne servono almeno 80 per entrare nella classe Platino.

Ottenere la certificazione LEED ha diversi vantaggi, sia per i professionisti o imprese costruttrici, sia per il proprietario dell’immobile, aumentando il valore dello stesso.

Dopo l’invio da parte del costruttore, della documentazione nel rispetto alle normative richieste riguardante l’edificio ottenendo il punteggio, si ottiene la certificazione LEED.

Scarica i nostri manuali

Compila la form sottostante e sarai reindirizzato alla pagina dove troverai i nostri manuali

Manuale tecnico

delle facciate ventilate

Smart facade

Sistemi di monitoraggio

Riqualificazione

Soluzioni

energie rinnovabili

Servizi TECNICI

Invio form...

Il server ha riscontrato un errore

Form ricevuta.

+39 0761 221.222

info@vmgroupsrl.com

ENGLISH

un servizio

"chiavi in mano"

servizi aggiuntivi

facciate che rispettano  l'ambiente

certificazione LEED

Scarica i

nostri Manuali

Scarica i nostri Manuali

VM Group S.r.l.

SEDE LEGALE

Foro Traiano 1/a

00187 Roma

P. IVA IT 02303290569

HEADQUARTERS

via Cerveteri, 3

01100 Viterbo

SEDE CASTEL BOLOGNESE (RA)

via Serraglio 296

48014 Castel Bolognese (RA)

 

VM POINT BOLOGNA

Via Tommaso Martelli 25/1

40138 - Bologna

Assistenza Clienti

 

T  +39 0761 221.222

VM GROUp Srl - All rights reserved